INSIEME; PER LA NATURA, PER LE PERSONE

Peccio del Caucaso

Il peccio del Caucaso, chiamato anche abete rosso orientale.

peccio del caucaso

Ordine: Pinales

Famiglia: Pinaceae

Genere: Picea

Specie: P. orientalis

MORFOLOGIA

Portamento e dimensioni:

albero sempreverde che può raggiungere i 50 metri di altezza. Ha crescita lenta, fusto diritto e chioma densa, stretta e conica.

Corteccia:

di colore grigio-marrone, rugosa e a scaglie.

Foglie:

aghiformi, di colore verde scuro lucido, con bande biancastre nella parte inferiore. Sono corte, prive di resina e persistono sulla pianta per diversi mesi. Non hanno apice appuntito.

Fiori:

essendo una conifera non produce fiori veri e propri, ma microsporofilli maschili e macrosporofilli femminili, raggruppati in strobili.

Frutti e semi:

strobili, detti anche pigne o coni, di colore verde purpureo e cilindrici. Compaiono sugli esemplari con più di venti anni d’età.

DISTRIBUZIONE E HABITAT

Pianta originaria del Caucaso e dell’Asia Minore. Si può trovare ad altitudini comprese tra i 600 e i 2.100 metri e predilige suoli bruni ma anche rocciosi. Non ha comunque grandi esigenze; si adatta alle più svariate condizioni climatiche e resiste agli attacchi di diversi insetti. Tollera bene anche l’inquinamento atmosferico e ad una certa esposizione al vento.

UTILIZZO

Il legno del peccio del Caucaso, tenero e chiaro, viene impiegato in edilizia, carpenteria e per la fabbricazione di mobili, pavimentazioni e parti di strumenti musicali. Viene coltivato anche come pianta ornamentale e come albero di Natale. Ne esistono diverse varietà, in particolare cultivar nane, presenti spesso in parchi e giardini urbani.

CURIOSITÀ

Il nome della specie, “orientalis”, fa riferimento all’areale della specie, ad est rispetto all’Europa.

peccio del caucaso

Corteccia

peccio del caucaso

Foglie aghiformi

Servizi ecosistemici
Valore
Valore economico €
2352,53
Sequestro Carbonio Kg/Anno
10,10
Deflusso Idrico evitato m3/Anno
1,00
Rimozione Inquinanti Gr/Anno
602,70
Benefici economici €/Anno
51,30