Il cercis del Canada: un’abbondante fioritura rosa.

Ordine: Fabales

Famiglia: Fabaceae

Genere: Cercis

Specie: C. canadensis

MORFOLOGIA

Portamento e dimensioni: albero o arbusto deciduo a crescita molto lenta, alto fino a 7 m. Ha chioma densamente ramificata, prima piramidale e successivamente a forma appiattita.

Corteccia: di colore marrone, squamosa e ruvida.

Foglie: semplici, cuoriformi e con margine intero. Sono di colore verde brillante.

Fiori: riuniti in racemi di colore rosa, compaiono prima delle foglie in primavera.

Frutti e semi: baccelli appiattiti, lunghi e marroni, che permangono sulla pianta fino alla fine dell’autunno. Ogni baccello può contenere fino a 10 semi.

 

DISTRIBUZIONE E HABITAT

Pianta originaria del Nord America, diffusa allo stato naturale dal sud del Canada alla parte settentrionale del Messico. Tollera il freddo ma anche le estati calde e secche. Non sopporta i venti forti e predilige i terreni non troppo compatti.

 

UTILIZZO

Il cercis del Canada viene coltivato come pianta ornamentale per la sua abbondante fioritura rosa. Ne esistono per tale scopo diverse varietà che si differenziano per il portamento e il colore delle foglie. Per la sua resistenza alle varie forme di inquinamento viene impiegato anche per realizzare viali e  alberature di strade cittadine.

In passato gli Indiani d’America usavano le radici per realizzare un colorante decorativo e la corteccia come rimedio contro la diarrea.

 

CURIOSITÀ

Nell’era terziaria, il genere Cercis era uno dei più diffusi: ne sono stati ritrovati infatti fossili negli strati di creta del Pliocene, in America Settentrionale. Oggi, si riduce a sole 7 specie, tra cui spicca l’albero di Giuda, detto anche siliquastro.

Portamento

Corteccia

Foglie

Fiori