INSIEME; PER LA NATURA, PER LE PERSONE

ECOsistemi al verde

APS AmbienteAcqua e Apilombardia, in accordo con l’Amministrazione Comunale di Segrate, hanno ideato il progetto “ECOsistemi al verde” per favorire e accompagnare le Amministrazioni Pubbliche e la società civile verso la transizione ecologica. Il progetto affronta le problematiche ambientali legate alla gestione degli spazi verdi, con la consapevolezza che il capitale naturale a nostra disposizione non debba solo essere preservato ma anche incrementato con azioni a favore della biodiversità, in un’ottica di aumento dei servizi ecosistemici che il territorio può fornire alla comunità nel suo totale.

In questo percorso una rete di enti, associazioni locali e stakeholders saranno i protagonisti di un processo di co-progettazione, cercando di tracciare nuove piste per uno sviluppo sostenibile, anche attraverso momenti di formazione appositi e tavoli tecnici. I tavoli tecnici avranno come contesto di riferimento quello dei servizi ecosistemici e saranno incentrati su:

  • Sperimentazione e applicazione di aree destinate al verde parzialmente spontaneo e sfalci differenziali per prati sostenibili. 
  • Realizzazione di impianti e strutture volte ad incrementare la biodiversità locale (es. Bug hotel e aiuole seminate con essenze selvatiche).
  • Lotta integrata alle zanzare e lotta biologica e integrata agli infestanti del verde in un’ottica di salvaguardia della biodiversità locale (a cura del partner APS Apilombardia).

Questi percorsi prevedono una parte teorica di approfondimento tecnico, una parte di co-progettazione, una parte di attuazione delle proposte co-progettate e, dopo un periodo di almeno un anno, un incontro di verifica delle misure messe in pratica con la stesura di uno strumento che può essere utile alle Amministrazioni partecipanti al progetto e può essere poi messo a disposizione di chiunque ne abbia necessità. Al termine di questi incontri, verrà consegnato ai partecipanti un vademecum per la gestione sperimentale del verde pubblico e della lotta integrata in aree urbane.

Si è deciso di partire dalle scuole del territorio con una proposta di intervento mirato che le coinvolgesse nel processo di trasformazione: le scuole creeranno degli spazi dedicati alla biodiversità con arbusti e aiuole bee e butterfly-friendly all’interno dei loro cortili e giardini, delle vere e proprie aule natura nelle quali gli studenti potranno osservare di mese in mese il susseguirsi delle fioriture e della frequentazione di entomofauna e non solo.

Gli studenti saranno chiamati a prendersi cura del loro spazio naturale, coinvolgendo le classi in un percorso di consapevolezza ecologica, volto anche a rendere evidente la necessità di agire uniti per la salvaguardia del territorio. Le classi prenderanno parte a laboratori per la creazione di bug hotel che verranno posizionati nei cortili delle scuole e in punti strategici del territorio per favorire la biodiversità urbana. Gli studenti e le realtà associative potranno creare parte dei cartelli esplicativi che accompagneranno gli interventi pilota per la gestione innovativa del verde pubblico e i momenti di presentazione rivolti alla cittadinanza.

Si è ritenuto importante coinvolgere la popolazione in uno spirito di massima inclusività, con il desiderio di coinvolgere non solo i singoli cittadini, ma anche le associazioni che si occupano di ambiente e di tematiche sociali, in modo da generare un nuovo modo di vedere il verde pubblico attraverso gli interventi messi in pratica, volto anche a garantire una sostenibilità delle azioni di progetto. Il coinvolgimento di associazioni locali rappresenterà una parte fondamentale del progetto sia per la partecipazione ai tavoli tecnici di confronto, sia per la necessità di volontari che volessero attivarsi per la creazione di isole per la biodiversità su aree pubbliche.

Questo meccanismo di graduale espansione delle isole di biodiversità locali verrà attivato con una campagna di crowdfunding supportata dal Comune di Segrate, che si occuperà anche della comunicazione del progetto “ECOsistemi al verde” e delle sue valenze, oltre ad impegnarsi nel coinvolgimento dei Comuni limitrofi. Il coinvolgimento diretto di Segrate aiuterà ad ingaggiare altre Amministrazioni Comunali, al fine di proporre un nuovo modello di gestione del verde sviluppato e testato sul proprio territorio.

 

Il progetto “ECOsistemi al verde” è stato presentato al Bando Effetto ECO 2023 di Fondazione Cariplo.

Partner di progetto: