INSIEME; PER LA NATURA, PER LE PERSONE

Cedro dell’Atlante

Il cedro dell’Atlante, dalle origini africane.

cedro dell'atlante

Ordine: Pinales

Famiglia: Pinaceae

Genere: Cedrus

Specie: C. atlantica

MORFOLOGIA

Portamento e dimensioni:

albero sempreverde che può raggiungere i 45 metri di altezza, molto longevo; può superare infatti i 500 anni di età. Il fusto è dritto mentre la chioma, inizialmente piramidale, tende ad espandersi con l’età. La chioma rada e la cima eretta sino a età avanzata costituiscono elementi di facile riconoscimento rispetto ad altre specie di Cedrus.

Corteccia:

inizialmente liscia e lucente, diventa di colore bruno-grigiastro con l’età e tende a fessurarsi in piccole squame.

Foglie:

aghiformi, sono lunghe circa 2 centimetri ciascuna e rimangono sulla pianta per 3 anni. Sono spesso riunite in ciuffi dalle 20 o 40 unità.

Fiori:

essendo una conifera non produce fiori veri e propri, ma microsporofilli maschili e macrosporofilli femminili. Questi sono raggruppati in strobili e portati sulla stessa pianta.

Frutti e semi:

strobili, detti anche coni o pigne, a forma ovoidale. Gli strobili femminili, di colore verde-rossastro, impiegano due anni per maturare e hanno dimensioni maggiori rispetto a quelli maschili. Questi ultimi maturano prima e sono invece giallastri.

DISTRIBUZIONE E HABITAT

Pianta originaria del Nord Africa, in una fascia compresa tra Marocco e Algeria, introdotta in Europa nel 1827. Nei luoghi di origine si può trovare anche a quote che variano da 1.100 a 1.600 metri. Indifferente alla tipologia di suolo, predilige comunque i terreni freschi e silicei.

UTILIZZO

Il legno, durevole e facilmente lavorabile, viene impiegato nell’ambito delle costruzioni e per lavori di ebanisteria. Viene coltivata come pianta ornamentale in parchi e giardini e ne esistono a tale scopo diverse varietà. Tra queste spicca la varietà Glauca, caratterizzata da foglie blu-argentate. Viene inoltre piantato come essenza preparatoria nel rimboschimento dei terreni poveri.

CURIOSITÀ

Nell’Antico Egitto i sacerdoti utilizzavano l’olio estratto dal legno del cedro dell’Atlante per l’imbalsamazione dei defunti, mentre i Fenici ne usavano il legno per costruire le proprie navi. Dal legno si ricava tutt’ora un olio essenziale rilassante e riequilibrante.

cedro dell'atlante

Aghi

Corteccia

cedro dell'atlante

Portamento

cedro dell'atlante

Strobili maschili

Servizi ecosistemici
Valore
Valore economico €
3939,78
Sequestro Carbonio Kg/Anno
9,20
Deflusso Idrico evitato m3/Anno
0,60
Rimozione Inquinanti Gr/Anno
362,40
Benefici economici €/Anno
31,34