Chi Rifiuta Impara

PREMESSA

Il progetto didattico "Chi rifiuta…impara!" mira a coinvolgere i ragazzi di scuole elementari e medie sulla problematica dei rifiuti e della raccolta differenziata, puntando su un approccio scientifico ma soprattutto ludico. La motivazione che ci spinge a interagire con i ragazzi in tale area, è la radicata convinzione che il messaggio trasmesso durante il gioco non sia solamente divertente, ma soprattutto istruttivo per gli alunni. Il gioco e l'apprendimento rappresentano il  primo passo per trasmettere il messaggio stesso alle famiglie e alla comunità nel suo insieme.

 

MODALITA' DI REALIZZAZIONE

Il progetto è articolato in 2 interventi in classe della durata di 2 ore nei quali i nostri esperti punteranno l'attenzione sui rifiuti e sul problema del loro smaltimento, cercando di sensibilizzare i ragazzi sulla possibilità di recupero e riutilizzo dei rifiuti stessi e sulla raccolta differenziata.

 

1° INCONTRO:

Scopo del primo incontro in classe è quello di introdurre la tematica relativa ai rifiuti, partendo dal significato della parola stessa per arrivare alla classificazione delle differenti tipologie di rifiuto.

Ci soffermeremo ad analizzare i diversi materiali di cui sono costituiti i rifiuti, la loro provenienza e la loro storia partendo dalla considerazione che in natura tutto viene decomposto e riutilizzato.

 

 

2° INCONTRO:

Cosa sono le discariche? Come funziona un inceneritore? In cosa consiste la raccolta differenziata? E un termovalorizzatore?  Rispondendo insieme a queste e a mille altre domande arriveremo a una maggiore conoscenza del problema: tipologia di rifiuti prodotti, diverse possibilità di riutilizzo, riciclo o smaltimento.

Utilizzando come spunto un "diario dei rifiuti", consegnato ai ragazzi nel corso del primo incontro, verrà puntata l'attenzione sulla quantità e sulla tipologia di rifiuti prodotti.

 

3° INCONTRO:

Il terzo incontro punterà l'attenzione su una particolare tipologia di rifiuti: gli imballaggi per l’opzione A e il compost per l’opzione B.

 

OPZIONE A: verrà distribuita una scheda con le sigle e le caratteristiche dei diversi materiali accompagnati da un giudizio sintetico. Si discuterà dei prodotti presenti nei supermercati in modo da sviluppare uno spirito critico che motiverà gli alunni nelle scelte quotidiane. Gli alunni simuleranno l'acquisto di prodotti in un supermercato, cercando, con le conoscenze acquisite, di ottenere una "spesa ecologica". L'attenzione si concentrerà sui cambiamenti avvenuti negli ultimi cinquant'anni per valutare ciò che rappresenta uno spreco e quello che invece ha portato ad un aumento del benessere. L'incontro sarà inoltre vivacizzato con giochi istruttivi e quiz coinvolgenti.

 

OPZIONE B: Verrà preso in considerazione il problema dei rifiuti “umidi”: in natura i rifiuti entrano nuovamente nel ciclo della materia e diventano risorse.

I bambini con l'ausilio degli esperti impareranno a costruire una compostiera: imitando la natura, grazie al riciclo dei rifiuti organici, otterremo sostanze che servono da nutrimento per le piante e vedremo invece che i materiali artificiali non sono biodegradabili.

 

CLASSI A CUI E’ RIVOLTO: gli interventi vengono proposti per le classi delle scuole dell’infanzia,  degli istituti primari e per quelle degli istituti secondari di primo grado, essendo differenziati per materiali e contanti in modo da accontentare le differenti esigenze didattiche.

 

 

STRUMENTI DIDATTICI

Per ognuna delle lezioni in classe verrà distribuito materiale didattico inerente l’argomento trattato. In particolare verrà distribuita una dispensa per la classe e opuscoli per i ragazzi riguardanti i diversi temi presi in considerazione.

Come utili strumenti didattici, soprattutto per i più piccoli, verranno utilizzati giochi sull’argomento dei rifiuti e della raccolta differenziata.

 

ATTIVITÀ DI VERIFICA

Come attività di verifica sarà proposto un momento ludico, a conclusione degli incontri. Un "gioco dell'oca dei rifiuti" ci permetterà divertirci rispondendo esattamente alle domande sugli argomenti trattati nella parte teorica (da richiedere espressamente al momento della prenotazione).

© 2018 AmbienteAcqua Onlus, Via Pascarella 33, 20157 Milano, Tel. 0249527820, info@ambienteacqua.it p.IVA/CF 13356510159

  • w-facebook
  • Twitter Clean
  • Bianco Instagram Icona